Tappeti e moquette Lusotufo: alla scoperta del brand portoghese

tappeto Lusotufo

Da pochi mesi, i tappeti e moquette Lusotufo sono entrati a far parte dell’assortimento presente nel nostro showroom: ecco cosa c’è da sapere su questo brand portoghese.

Lusotufo ha una ricca storia all spalle, che inizia oltre 70 anni fa in Portogallo, con una piccola azienda di stampo familiare che produceva cordami, la “Manuel Marques Rola & Filhos“, dal  nome del suo fondatore. L’azienda si sviluppò negli anni, includendo anche la produzione di tappeti, fino a quando la diversificazione delle attività portò alla nascita, nel 1967, di quella che è l’attuale Lusotufo, specializzata nella creazione di tappeti e rivestimenti per i pavimenti.

Fu proprio Lusotufo a portare in Portogallo, per la prima volta, i cosiddetti tappeti “tufting”, tappeti pregiati e realizzati con una tecnica molto particolare: si attacca su un telaio una tela su cui è riprodotto un motivo decorativo colorato e in seguito l’artigiano, con un apposito strumento simile a una pistola, “spara” nella tela i ciuffi colorati, fino al completamento del disegno. Infine il tutto viene fissato sul retro prima tramite una colla, e poi tramite l’applicazione di uno strato di lattice, sempre sul retro del tappeto.

Negli anni, Lusotufo ha sviluppato sempre di più la sua produzione, sia con investimenti sui macchinari, sia con l’acquisizione di altre società specializzate in attività “complementari” come la selezione e il lavaggio della lana oppure la produzione di filati per tappeti e moquette, in modo da potersi garantire materie prime di ottima qualità e poter creare vantaggiose sinergie tra le aziende di quello che è diventato un vero e proprio gruppo.

Oggi mantiene il suo stampo di azienda a gestione famigliare, pur essendosi sviluppata in un’area di oltre 90.000 mq in cui lavorano circa 250 dipendenti: i suoi continui investimenti nella ricerca, nella tecnologia e nel marketing oltre all’altissima qualità dei tappeti e moquette Lusotufo l’hanno resa nota e apprezzata a livello internazionale.

Lascia un commento