Curare il parquet: ecco come avere un pavimento perfetto

parquet

Scegliere il parquet per i propri pavimenti significa dare un tocco di calore e di eleganza alla propria casa: una scelta senza tempo, in grado di adattarsi a qualsiasi stile di arredamento. A volte ci si scoraggia all’idea che la manutenzione di questo rivestimento sia particolarmente complicata: in realtà curare il parquet è meno laborioso di quanto non si creda, a patto di tenere a mente alcuni semplici accorgimenti, ed è possibile farlo anche in modo ecologico e naturale.

Curare il parquet: cosa NON fare

La tipologia di parquet più diffusa è quella verniciata, cioè con una particolare finitura che gli conferisce un buon livello di protezione e una certa impermeabilizzazione. Questo però non significa che l’acqua sia amica del parquet: quando si pulisce bisogna assolutamente evitare che il panno grondi acqua e men che meno versarne una secchiata!

Allo stesso modo, è da evitare assolutamente l’uso del vapore poichè riesce a penetrare oltre lo strato impermeabile della verniciatura e col tempo andrebbe a rovinare il parquet.

Terza cosa da non fare è stendere sul parquet la cera d’api solida: non solo non lo luciderà, ma lo renderà opaco e molto scivoloso, sarà visibile ogni impronta o rigatura e togliere la patina di cera venutasi a creare potrebbe divenire molto difficile e dispendioso.

Curare il parquet: cosa fare

Una volta chiaro cosa non fare, ecco invece come pulire e curare il parquet in maniera semplice.

Per lavarlo, è sufficiente un panno ben strizzato (la microfibra va benissimo), solo leggermente inumidito, si può usare anche della semplice acqua tiepida con qualche goccia di olio essenziale: l’importante è che il pavimento non risulti troppo bagnato.

Per lucidarlo in maniera green si può versare su un panno qualche goccia di olio di oliva oppure preparare una soluzione di acqua calda e the verde in cui immergere lo strofinaccio per poi passarlo sul pavimento. Bisogna lasciar agire almeno un paio d’ore e poi risciacquare, facendo sempre attenzione a non usare un panno troppo bagnato.

Sicuramente questa è una soluzione che porta via molto tempo, ma in commercio esistono appositi detergenti a base di cere siliconiche (diverse dalla cera d’api solida di cui sopra), che oltre a pulire e proteggere il parquet verniciato hanno anche un’azione lucidante, rendendo quindi la cura del proprio parquet un’azione semplice e veloce.

Lascia un commento