Nel mondo delle geometrie: nuovi design per tende e parati

Si ispirano agli anni ’70 i tendaggi e i parati a motivi geometrici, ritornati prepotentemente di moda. Triangoli, cerchi ed esagoni che si susseguono o si intrecciano, a volte con effetto tridimensionale o optical, fanno rivivere l’atmosfera vivace e gioiosa che ha caratterizzato quel periodo. Abbinabili tanto allo stile tradizionale o vintage, quanto al contemporaneo e ultramoderno, gli arredi con fantasie geometriche esprimono più di altri la personalità del padrone di casa. In rigoroso bianco e nero o in vivaci colori, ogni designer ha dato la sua interpretazione di questa nuova tendenza.

Trae dichiaratamente ispirazione dagli anni ’70 Christian Fischbacher con “Revival ’70” della Collezione Italia, da Aldo Verdi carte da parati Milano, con la cascata di rettangoli che si intersecano. Le tinte neutre e quasi tono su tono permettono di creare tendaggi eleganti di gusto classico. Sulla stessa lunghezza d’onda, Limonta Wall/Domus Parati con “D.D.D.” propone per la sua carta da parati giochi di cerchi dai toni chiari e neutri che si sovrappongono o si raggruppano formando un fiore stilizzato. Sobrie geometrie caratterizzano anche la collezione di tessuti e carte da parati “Edison” di Casa Decò che però osa colori più intensi come il giallo e l’indaco.

Per chi ama il moderno, le pareti si ricoprono di figure dai colori più vivaci e innovativi effetti ottici, come quelli di “Zirconia” della collezione “Intarsia Vinyls”, o con i rombi in rilievo in “Metropolis Vinyls”, e i tendaggi acquistano maggiore aggressività nei colori, come nella collezione di tende “Mahjong”, modello “Hooplà”, tutti di Osborne & Little. Altri esempi? Tantissimi, ma meglio prenderne visione direttamente da Aldo Verdi, rivenditore di carte da parati a Milano dove, oltre a pavimentazioni e tende tecniche, sono offerti con professionalità i più attuali tessuti per arredamento e tendaggi per ogni gusto ed esigenza.

Lascia un commento