Casadecò: il parato che parla francese

Probabilmente non vi è altro marchio nel settore di mercato dei parati, capace di muoversi con tanta disinvoltura tra classico e il moderno; Casadecò è il marchio con il quale Texdecor ha esteso il proprio mercato in oltre 50 Paesi nel mondo.

Fondata nel 1974 da Raphael Motte, la Texdecor ha cominciato a farsi notare nel mercato transalpino per la creazione di rivestimenti edili, ampliando il proprio settore industriale nella metà degli anni Novanta quando, attraverso cinque marchi satelliti, decide di estendere la propria produzione oltre i confini francesi.

Casadecò viene creata nel 1996 per incontrare i mercati esteri con prodotti di alta qualità ma dalla ampia accessibilità economica e stilistica. La rinascita del mercato della carta da parati degli ultimi vent’anni è stata anche possibile grazie alla piccola rivoluzione industriale di Texdecor che con il brand Casadecò ha portato la carta da parati francese nei salotti e nelle stanze di oltre 50 Paesi al mondo.

Punti di forza

I principali punti di forza di Casadecò sono l’ampia gamma di prezzo e l’esteso catalogo di cui dispone, con collezioni che spaziano dal classico al moderno.

L’esperienza di Texdecor con le sue produzioni di carte e panoramiche di altissimo profilo tecnico, ha permesso a Casadecò di sfruttarne il know out necessario per produrre un prodotto di alta qualità dai costi contenuti, in modo da aggredire una fetta di mercato che, alla metà degli anni novanta appariva impossibilitato ad accedere a carte da parati di alta qualità.

Il secondo punto di forza della casa transalpina è stato frutto di un piano industriale ben programmato, concentrando immediatamente gli sforzi nella creazione di un reparto di designer internazionale e capace così di dialogare con un gusto globale e cosmopolita.

Trasversale nello stile, impeccabile nella qualità

L’ampio catalogo di Casadecò comprende oltre sessanta collezioni, dalla carta da parati per la stanza dei bambini sino alle scelte più pregiate che si collocano in competizione anche rispetto ai marchi di lunga tradizione.

Ma è soprattutto la varietà delle collezioni che appare come il segreto del successo di Casadecò che in vent’anni si è imposta immediatamente come una delle principali aziende del settore; dal classico al moderno, passando per collezioni che sono già dei veri e propri evergreen.

La collezione Fontainebleau ne è indubbiamente la principale; prendendo ispirazione dalle tele del XVII secolo riesce a tradurre la raffinatezza e la maestosità dell’omonimo castello, nonché residenza dei Re di Francia.

Con uno stile completamente opposto, Helsinki ripropone il gusto vintage tutt’ora molto apprezzato nel settore dell’arredamento.

Di recente produzione, nella carta da parati Helsinki rivive tutta la grafica degli anni sessanta dove i giochi cromatici si prodigano in effetti tridimensionali dando vita a moduli geometrici senza soluzione di continuità dimostrando, ancor una volta, la capacità di Casadecò nel saper leggere e interpretare quelle che sono le mode e le inclinazioni delle attuali tendenze del design nell’arredo d’interni.

Lascia un commento